Il Magazine Ufficiale

del Naturismo italiano

fen lg  fen lg fen lg

13 Settembre 2009 - Naturisti senza frontiere a Castelsalus-2009

13 Settembre 2009 - Naturisti senza frontiere a Castelsalus

Domenica 13 settembre, presso la nostra area naturista del centro Castelsalus, noi soci della Delegazione Veneta dell’ANAASFKK, abbiamo avviato la prima festa intitolata “Naturisti Senza Frontiere”. Sin dal suo concepimento, questa festa è nata dall’idea di organizzare un evento rivolto sopra tutto ai giovani, dato che nella nostra associazione, come in tante altre, purtroppo sono la forza mancante.
Da qui l’idea ha cominciato a prendere piede con l’organizzazione di giochi di squadra che abitualmente vengono proposti a bambini e ragazzi. Le nostre esigenze sono state diverse dato che la fascia d’età era molto vasta. Oltre al solito gruppo di adulti e persone di media età, c’è stata la presenza di giovani e bambini. Quando mi è stato proposto di presentare, animare e proporre giochi consoni a questa festa, ho avuto molti dubbi e perplessità.
Inoltre l’idea di questo evento non si è limitata solo agli amici naturisti del Veneto, ma si è esteso ben oltre ai nostri confini. Questo è stato reso possibile grazie alle amicizie già esistenti, al “passaparola” e alla tecnologia tramite internet.
La mia più grande difficoltà è stato trovare dei giochi adatti a tutti. Insieme agli altri soci e a Daniele abbiamo voluto presentare delle attività che accomunassero la famigliarità, il divertimento e la gioia di stare insieme in modo che ognuno si trovasse a proprio agio; il tutto con materiale semplice ed economico.","L’evento è cominciato sabato 12 con un piccolo gruppo di giovani arrivati da lontano. Fin dal primo pomeriggio, grazie anche all’aiuto di alcuni volontari, ci siamo rimboccati “le maniche” ad accogliere i nuovi arrivati e a preparare il campo per la festa, dato il numero consistente delle persone (circa 70).
Alla sera sono rimasta in campo per fare “da guida” insieme al piccolo gruppo arrivato al pomeriggio. Per la cena siamo andati a mangiare una pizza nelle vicinanze di Castelsalus. Dopo cena ci siamo aggirati tra la gioventù e la storia della splendida città di Bassano del Grappa, partendo dalle piazze siamo passati per il mitico ponte degli Alpini , a seguire il castello degli Ezzelini, il viale dei Martiri ed infine il piazzale Generale Giardino.
Dopo il nostro tour per la città di Bassano siamo ritornati al campo FKK di Castelsalus, dove ci siamo radunati intorno alla luce della citronella anti-zanzare in compagnia di qualche birra, accompagnando le canzoni del matrimonio nella villa vicino.
Il risveglio del buon mattino è cominciato con il suono della campana per la prima S. Messa della domenica. Al termine della colazione sono arrivate le varie “ciurme”. Dopo un buon caffé e un’ottima sangria d’accoglienza abbiamo formato le squadre per iniziare i “giochi senza frontiere”. Il primo gioco: “la cuccagna” ha fatto divertire grandi e piccini.
Il secondo gioco: “la spugna”, data la bellissima giornata, ha rinfrescato i vari partecipanti. In entrambi i giochi è stato molto presente lo spirito di squadra, sebbene i concorrenti non si conoscessero affatto. Questo ha fatto capire che lo “spirito di squadra” andava oltre alle finalità del gioco, bensì un unione molto più grande.
La squadra, infatti, era il simbolo dell’unione dei vari gruppi e associazioni naturiste dal quale provenivano i vari concorrenti del gioco. L’obiettivo finale era il Naturismo come unica, vera e grande famiglia. Questo andava al di là dell’associazione o gruppo naturista al quale la singola persona appartenesse.
Al termine dei giochi abbiamo cominciato la super “grigliatona” preparata dai nostri cuochi/e volontari. Un pranzo squisito seguito da un buffet di dolci con caffé e grappa. Ma ahimé il brutto tempo ha cominciato ad avanzare, così abbiamo dovuto interrompere il secondo round di giochi e iniziare così le premiazioni. Ha vinto la squadra rossa!
Bravi e complimenti a tutti i concorrenti per aver partecipato. Inoltre, i più piccini sono stati intrattenuti da Katia con degli animali fatti con i palloncini.
Per la gioia di tutti, la giornata è terminata con il favoloso scivolo schiumato.
Dato che il tempo è stato clemente, molti dei partecipanti si sono fermati per rilassarsi e per un ultimo brindisi finale, prima di salutarsi calorosamente. Ringrazio tutti per la partecipazione a partire dalle varie associazioni e forum. Vorrei fare un ringraziamento speciale per lo staff animatori, i nostri soci e volontari che non hanno perso tempo, dandosi da fare per allestire e organizzare al meglio questo evento, in particolare Domenico, Daniele e la famiglia Bolzon che ci ha ospitati.
Spero che non sia l’ultimo evento organizzato a Castelsalus, ma bensì il primo passo per un’ apertura totale verso le varie associazioni naturiste presenti in Italia ed in particolare verso il mondo giovanile.
Infine vorrei trarre le mie conclusioni personali. Dapprima timorosa e titubante nel propormi in pubblico con gli adulti, ma poi sostenuta dai miei amici giovani naturisti è diventata un’esperienza che mi ha arricchito molto. Ho capito che con i giovani naturisti si possono fare grandi cose. Forza giovani, diamoci una mossa e usciamo dal nostro guscio perchè noi, giovani, siamo il futuro del naturismo italiano!

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetta