Articoli on line 2020


Utilitá di una rivista Naturista 2020

Ho letto con interesse l’articolo, di Pino Fiorella, pubblicato sul n° 82 della nostra rivista con il titolo “il perché di una rivista naturista”. L’attento osservatore e studioso del nostro movimento, con questo articolo, ha voluto entrare nel merito dell’utilità delle riviste naturiste. Colgo l’occasione di questo intervento, dell’amico Pino, per ampliare e approfondire l’analisi di questo problema che personalmente, oggi, ritengo molto importante. Per aiutare ad entrare più facilmente nell’argomento sottolineo alcune “frasi chiave” dell’articolo di Fiorella: • Oggi più che mai è indispensabile che il messaggio naturista venga filtrato da una rivista che parli di naturismo • Rivista che faccia da filtro tra l’ignoranza e la conoscenza • Non si può parlare di naturismo senza conoscere la storia (del movimento naturista n.d.r.) • Non si può parlare di naturismo senza una adeguata preparazione culturale • Una rivista naturista serve non solo a trasmettere informazioni naturiste, ma anche a veicolare cultura naturista e a non fare “chiacchiere da bar” • Noi continuiamo a scrivere ugualmente, coscienti del fatto che non si può fare a meno …....

Più nudi più liberi - Katrin Bennhold - The New York Times 2020

La prima volta che Michael Adamski, un agente di polizia di Berlino, vide la suocera nuda si sentì in imbarazzo. Ma vedere il suo capo senza vestiti fu peggio. Adamski aveva cominciato a frequentare il campo naturista sulle rive di un lago fuori città dopo aver conosciuto la futura moglie e la sua famiglia. Il fine settimana, quando si era appena abituato a spogliarsi davanti ai nuovi parenti acquisiti, incontrò il colonnello più importante del suo distretto, che subito dopo lo sfidò una partita di ping-pong. Da allora si danno del tu. “Dopo aver giocato a ping-pong con un uomo nudo, non riesci più a chiamarlo ‘colonnello’”, dice. “La nudità è una grande livellatrice”. I tedeschi amano spogliarsi il pubblico. Lo fanno da più di cent'anni, quando i primi naturisti si ribellarono allo squallore dell'industrializzazione ai massacri della prima guerra mondiale. La Freikörperkultur (la cultura del corpo libero), che consiste sostanzialmente nel lasciare che il corpo venga avvolto dall'acqua e dal sole, meglio ancora se si fa del movimento, diventò il grido di battaglia e di uno stile di vita sano e armonioso e l'antidoto a una modernità distruttiva. Il campo frequentato …....

Belgio, i fidanzati naturisti che girano il mondo nudi: "La vita è migliore senza vestiti" 2020

La coppia racconta tutte le sue avventure nel blog Naked Wanderings e sulla pagina Instagram omonima, seguita da oltre 30mila persone Hanno fatto immersioni subacquee in Honduras, bevuto birre in Portogallo, fatto un’escursione nella foresta amazzonica e visitato tantissimi Paesi. Sempre rigorosamente senza vestiti. Perché Nick and Lins De Corte, fidanzati originari di Gand, in Belgio, 12 anni fa hanno deciso di girare il mondo nudi. La coppia naturista, il cui motto è "La vita è migliore senza vestiti", racconta tutte le sue avventure nel blog Naked Wanderings e sulla pagina Instagram omonima, seguita da oltre 30mila persone. Nick and Lins si sono conosciuti a Gand, in Belgio, 12 anni fa e poco dopo, frequentando un centro benessere dove la nudità era obbligatoria, sono diventati naturisti. "È stata una bella esperienza. Ci siamo tornati più volte finché non abbiamo cominciato a esplorare altre opzioni. Così abbiamo scoperto club, campeggi, attività ed eventi per naturisti e ci siamo appassionati sempre di più", ha raccontato Nick alla Cnn. Qualche anno dopo, i fidanzati hanno deciso di aprire il blog. L'obiettivo è sfatare i miti che circondano il …....

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetta